Test del cortisolo con prelievo salivare

In collaborazione con PTP Science Park, accreditato con il Servizio Socio Sanitario della Regione Lombardia, il poliambulatorio IGEA offre la possibilità di effettuare il TEST CORTISOLO.

Che cos’è il TEST CORTISOLO e a cosa serve?

Il cortisolo è conosciuto come “l’ormone dello stress” perché la sua produzione, in genere, aumenta a seguito di situazioni di forte stress sia fisico che mentale. È un ormone steroideo prodotto dalle ghiandole surrenali in seguito all’attivazione dell’asse ipotalamo-ipofisi e svolge un ruolo fondamentale nel controllo glicemico e nella scomposizione del glicogeno in glucosio sia nel fegato che nel muscolo. In condizioni di normalità il cortisolo raggiunge il picco di concentrazione mezz’ora dopo il risveglio e man mano i suoi livelli calano durante l’arco della giornata fino a raggiungere il minimo intorno alle 20-22.

È fondamentale tenere sotto controllo i livelli di cortisolo perché un loro aumento è legato a diverse problematiche: aumento della glicemia, riduzione delle difese immunitarie e aumento delle reazioni infiammatorie, accelerazione nei processi legati all’osteoporosi, catabolismo proteico, stimolo della lipogenesi e obesità, alopecia, ipertensione, calo della libido, infezioni ricorrenti, dislipidemia, ritardata guarigione delle ferite. Inoltre, il cortisolo e la sua sovrapproduzione sono legati al Morbo di Cushing, una patologia caratterizzata da ridistribuzione del grasso corporeo, perdita di massa muscolare, ipertensione, fragilità capillare, assottigliamento della cute, difficoltà di cicatrizzazione delle ferite, osteoporosi, immunodepressione, diabete secondario e psicosi.

Al fine di seguire la normale produzione circadiana dell’ormone, il TEST CORTISOLO valuta la concentrazione di cortisolo in quattro diversi momenti della giornata. Il prelievo è salivare, va effettuato alle ore 8, 12, 17, 22 e calcola la curva di concentrazione sulla base di quella fisiologica: eventuali scostamenti dalla curva saranno indice di una alterata produzione di cortisolo.

Perché è meglio il prelievo salivare?

Il metodo migliore per analizzare il dosaggio degli ormoni steroidei è quello del prelievo salivare perché nella saliva questi ormoni si trovano nella loro forma biologicamente “attiva”. Il prelievo salivare ci permette di valutare le fluttuazioni giornaliere degli ormoni analizzati e quindi di seguire l’andamento circadiano della loro produzione e attivazione. Inoltre, il test salivare può essere eseguito in autonomia, comodamente dal proprio domicilio.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram